• Projects

Fausto Puglisi

Events / September 21st - Palazzo Serbelloni corso Venezia 16, Milan
  • back
  • share
    • Facebook
    • Twitter
    • Pinterest
    • LinkedIn

La collaborazione tra La Rosa e Fausto Puglisi va inserirsi tra le diverse ed eccellenti partnership che costellano lo storico dell’azienda e che ne fanno un partner unico per maison, grandi marchi e curatori di moda alla ricerca di storia, cultura, creatività e ricerca.“Tosca”, scelto per la presentazione della collezione primavera/estate 2013 di Fausto Puglisi, è il torso realizzato da Gigi Rigamonti negli anni Ottanta. La scelta di “Tosca” nella sua variante foglia oro come interprete della collezione di Puglisi, vuole rendere omaggio al lavoro di Gianni Versace sottolineando la contemporaneità della sua rivoluzionaria idea di moda. Ispirato alla Nike di Samotracia, “Tosca” rappresenta perfettamente il lavoro di sperimentazione a cavallo tra arte, moda e spettacolarità, che ha distinto lo stilista italiano, tanto da diventare un’icona e un emblema delle vetrine della maison per circa un decennio. Grazie a ciò Tosca e’ stato scelto come interprete di mostre fondamentali per il settore come ‘L’abito per Pensare’ (Milano, Castello Sforzesco, 1989), ‘Il tempo e la moda’ (Firenze, Biennale e Moda, 1996), ‘Il genio e della moda e l’arte’ (Musei Mazzucchelli Brescia, 2006), per citarne alcune.La collaborazione tra La Rosa e Fausto Puglisi va inserirsi tra le diverse ed eccellenti partnership che costellano lo storico dell’azienda e che ne fanno un partner unico per maison, grandi marchi e curatori di moda alla ricerca di storia, cultura, creatività e ricerca.“Tosca”, scelto per la presentazione della collezione primavera/estate 2013 di Fausto Puglisi, è il torso realizzato da Gigi Rigamonti negli anni Ottanta. La scelta di “Tosca” nella sua variante foglia oro come interprete della collezione di Puglisi, vuole rendere omaggio al lavoro di Gianni Versace sottolineando la contemporaneità della sua rivoluzionaria idea di moda. Ispirato alla Nike di Samotracia, “Tosca” rappresenta perfettamente il lavoro di sperimentazione a cavallo tra arte, moda e spettacolarità, che ha distinto lo stilista italiano, tanto da diventare un’icona e un emblema delle vetrine della maison per circa un decennio. Grazie a ciò Tosca e’ stato scelto come interprete di mostre fondamentali per il settore come ‘L’abito per Pensare’ (Milano, Castello Sforzesco, 1989), ‘Il tempo e la moda’ (Firenze, Biennale e Moda, 1996), ‘Il genio e della moda e l’arte’ (Musei Mazzucchelli Brescia, 2006), per citarne alcune.

  • back
  • share
    • Facebook
    • Twitter
    • Pinterest
    • LinkedIn